Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Pust: il carnevale della Val Resia

Immagine
La Val Resia è una valle magica, una valle alle porte delle Prealpi Giulie e chiuso a Est dal massiccio del monte Canin. Questo suo isolamento ha fatto si che la popolazione di ceppo slavo che qui è arrivata a seguito dei Longobardi  abbia mantenuto vive alcune caratteristiche e tradizioni uniche . Caratteristica è  la lingua parlata, una lingua dì matrice paleo-slava incomprensibile al di fuori della valle e come importanti sono i riti di grande interesse come il Carnevale - il Pust - e il ballo tipico resiano dalla melodia ipnotica.




Le figure principali del Carnevale resiano sono le Lipe bile maskire, le belle maschere bianche, vestite di bianco, agghindate da nastri colorati e copiosi copricapi decorati con fiori di carta crespa a simboleggiare la primavera.  Accanto a loro i Babaci, le maschere brutte, vestite con abiti vecchi e stracci. Il carnevale vuole simboleggiare il passaggio dall'inverno alla primavera, si balla per scacciare il periodo freddo e buio e per dare il ben…

Grado tra mosaici e mare d'inverno

Immagine
Una cosa che mi è sempre piaciuta è il mare d'inverno. Sarà per il silenzio, i colori ma questa è, a mio parere la stagione dove il mare dà il meglio di se. Questa volta ha vinto Grado, l'isola d'oro, con la sua spiaggia e quell'atmosfera retrò che la caratterizza.



Grado e la sua laguna sono una realtà paesaggistica unica, considerata la più bella del Mediterraneo grazie alla sua estensione ( ben 12 mila ettari ) . un intrico di canali e isolette lagunari qui chiamate mote. Un luogo senza tempo, dove regna il vento l'acqua e il silenzio. Un ecosistema unico perfettamente conservato grazie alla creazione di due grandi riserve naturali. Ma non solo. Grado è sempre stato un punto d'approdo : qui arrivarono Giulio Cesare e  Attila.  Nel tempo fu sede del patriarcato di Venezia e in tempi più moderni salotto della borghesia asburgica che qui passava l'estate tra le terme e le spiagge .




Tutto questo via vai di popolazioni diverse ha lasciato nella città di Grado …