Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

Alla scoperta di Val Bartolo e delle sue baite

Immagine
C'è qualcosa nelle nostre montagne che fa si che quando ci vai non puoi più farne a meno.  Forse perché hanno quell'aria riservata e misteriosa, qualcosa di alchemico che attrae  chi  ci passa. Per me è così, non ho mai amato la montagna più di tanto ma quest'anno sono loro a chiamarmi, ad incuriosirmi, affascinarmi con i mille scorci, le leggende e le tradizioni uniche eredità di mille popoli passati da qui e da quel confine che ormai non c'è più.

Ques'anno è anche l'anno delle prime volte.  Ed oggi ho deciso di raccontarvi la mia prima volta in Val Bartolo in occasione di Baite Aperte. La val Bartolo è una piccola valle nella zona del Tarisiano punteggiata da piccole baite, e qui da qualche anno ad agosto si svolge questa giornata dedicata alla montagna, alla scoperta delle baite, del cibo tipico all'allegria e alla convivialità. Raggiungerla non è complicato, basta arrivare a Camporosso, parcheggiare la propria auto e da qui seguire la pista ciclabile c…

Paluzza: il Palio das Cjarogiules

Immagine
Fa caldo, tutti sono al mare ma la curiosità mi spinge a 80 Km da casa, a Paluzza nella Valle del Bût. Si siamo in Carnia e Paluzza è il paese famoso nel mondo per aver dato i natali a Manuela e Giorgio di Centa, campioni italiani dello sci di fondo. Qui da alcuni anni ( 31 per l'esattezza ) nel cuore dell'estate viene organizzato il Palio das cjarogiules, una specie di slitta con timone e ruote, simbolo della tradizione carnica.

La festa si svolge nelle giornate di sabato e domenica, ma il momento più atteso è la domenica pomeriggio,quando le 12 contrade del paese sfilano per le vie sino a raggiungere la piazza dove si svolge il palio. Durante la sfilata gli abitanti vestono il tipico costume carnico nero o a fiori, con ai piedi i famosi " scarpets ", ciabattine di velluto cucite a mano con materiali di recupero.











Il palio vuole ripercorre le tradizioni carniche dei secoli passati quando con la Cjarogule si spostava qualsiasi bene di famiglia e accompagnava gli uomi…